I TRATTAMENTI

I trattamenti chirurgici ove possibile sono a minima invasività, con il massimo rispetto per la vascolarizzazione delle strutture e della ricostruzione anatomica e cosmetica dell’accesso.

 

COMPLIANCE

“COMPLIANCE” ovvero motivazione e collaboratività.

Il paziente ortopedico deve essere altamente motivato sia per sottoporsi all’intervento che per seguire le indicazioni post chirurgiche. Deve poi sottoporsi con entusiasmo alla fisioterapia ed è responsabile quanto il chirurgo del risultato del trattamento. Compito del chirurgo sarà rendere il meno gravoso possibile il trattamento e i suoi postumi e stimolare, con il fisioterapista, una ripresa funzionale più rapida possibile.

 

PATIENT DEMAND

Patient demand significa la richiesta del paziente come prestazione funzionale.

L’indicazione al trattamento ortopedico dipende dalle esigenze del paziente e da quello che prevede di voler fare dopo aver risolto il suo problema.

Vi faccio due esempi:

– Un paziente cinquantenne appassionato di sci alpino e con una condropatia del ginocchio verrà trattato per quanto possibile in maniera conservativa perché la protesi di ginocchio non è compatibile con lo sci. A nessun livello.

– Un paziente sedentario sessantenne con una condropatia del ginocchio e con una intensa sintomatologia si potrà sottoporre a intervento di protesi di ginocchio senza particolari rischi.